fiumi negati

Nel verde diffuso dei nostri luoghi di pianura l’intervento pubblico, nel senso proprio della cosa comune, nei confronti della conservazione dei costituenti naturali del paesaggio, pare sospendersi: <<…la macchina, sempre la stessa ovunque, genera via via un unico, monotono paesaggio.>> (V. FUMAGALLI, 1979).

Questo è ancor più vero lungo i fiumi e i torrenti appenninici ricchi di quelle risorse lapidee cui si è attinto in eccesso, spesso senza alcuna regola, negli anni della ripresa economica, e ove ora si attinge ancora sfruttando i depositi alluvionali delle antiche conoidi e dei paleoalvei.

architettare_fiumi negati_chiesi

 

Informazioni su Mauro Chiesi, paesaggista

dal 1987 svolge attività di libero professionista nel settore paesaggistico-ambientale e della cura del verde, svolgendo numerosi e diversificati incarichi di analisi, consulenza, coordinamento, supervisione, progettazione e direzione lavori in favore di Pubbliche Amministrazioni e primarie Imprese di livello nazionale
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...